Gentili Obbligazionisti,

il nostro Comitato intende renderVi edotti in merito all’esistenza di un’iniziativa di identificazione degli obbligazionisti Astaldi, avviato dalla stessa Società lo scorso 24 giugno, come si può evincere dalla lettera inviataci, che Vi alleghiamo (BondID_REPLY_FORM_ita).

In proposito ci sembra opportuno precisare che, come riferitoci dalla stessa Astaldi S.p.A., “tale ricognizione è stata avviata su base volontaria e non è direttamente correlata al procedimento di concordato preventivo in continuità che la Società ha tuttora in corso“.

Difatti, come si può leggere nel suddetto allegato, la Astaldi S.p.A. “intende verificare l’identità degli attuali obbligazionisti al fine di coordinare le comunicazioni con gli stessi obbligazionisti in vista del procedimento di concordato preventivo“.

Inoltre, la Astaldi S.p.A. ha precisato che la lettera resterà in vigore fino all’8 luglio 2019 e che rispondere alla loro richiesta non comporterà alcun blocco dei titoli.

Tutto quanto ciò premesso, il nostro Comitato fa presente che la scelta di fornire o meno questi dati è pienamente discrezionale e lasciata alla volontà del singolo risparmiatore, non sortendo alcun effetto l’eventuale diniego o mancato invio degli stessi.

Allo stesso modo, chiunque venisse contattato dal proprio intermediario finanziario potrà liberamente decidere se prestare o meno il consenso alla trasmissione dei propri dati alla Astaldi S.p.A.

Ci stiamo confrontando in merito con il nostro Studio di riferimento (Leading Law).

Il Comitato Progetto Difesa Azionisti e Obbligazionisti Astaldi

Categorie: Articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *